Al mondo ci sono circa due miliardi di persone obese! L’obesità e il sovrappeso causano molte malattie che sono denominate Sindrome Metabolica: tra queste diabete, aterosclerosi, ipertensione, fegato grasso e tutti i tumori maligni a maggiore incidenza. Il protagonista principale della sindrome metabolica è il grasso addominale. Non si tratta infatti di un semplice tessuto di deposito, ma di un organo endocrino che produce specifici ormoni, che in presenza di una giusta quantità di grasso addominale, forniscono benessere.

Gli ormoni Leptina e Adiponectina

L’ Adiponectina è un ormone prodotto dalle cellule del tessuto/organo adiposo: agisce coadiuvando ed esaltando l’attività dell’Insulina e come fattore antiinfiammatorio, soprattutto a livello della parete arteriosa svolgendo una potente attività anti aterogena.

Nelle persone in sovrappeso o obese il tessuto adiposo riduce la produzione di Adiponectina, ciò comporta una riduzione degli effetti benefici di questo ormone favorendo condizioni di resistenza all’Insulina e di accelerazione del processo di aterosclerosi.

La Leptina è un ormone prodotto dalle cellule del grasso addominale durante i pasti e l’assunzione di cibo: ha il compito principale di stimolare le cellule cerebrali riducendo il senso della fame. Inoltre ricopre una funzione di controllo e di regolazione della distribuzione e della quantità di tessuto adiposo nell’organismo. Quando il grasso addominale è in eccesso il dosaggio della Leptina è elevato, ma vi è nell’organismo (così come per l’Insulina) una resistenza dei tessuti a tale ormone.

Il nutrizionista, il diabetologo, i medici in generale possono capire quanto sia grave il rischio delle malattie di sindrome metabolica nella persona obesa o in sovrappeso, dosando nel sangue questi due ormoni.

Adiponectina molto bassa e Leptina molto alta sono significative di una grave situazione metabolica e di un elevato rischio di malattie da sovrappeso e obesità.

Guarda il video!